Monaco

25, BD. Princesse Charlotte, 98000 Principauté de Monaco

Tel. 377.97704018

Stand: 47

Dario Ghio

Dario Ghio opera nel settore dell’antiquariato prezioso sin dal 1974. La sua galleria, situata nel cuore di Montecarlo nel Principato di Monaco, è un rifugio per gli amanti dell’argenteria antica europea e degli oggetti preziosi da collezione. Membro del S.N.A. (Syndicat National des Antiquaires) e dell’A.A.I. (Associazione Antiquari d’Italia), Dario Ghio offre servizi su misura per soddisfare le esigenze dei suoi clienti, inclusi spedizioni, assistenza al restauro e consulenze scientifiche. Un luogo dove l’antico incontra la perfezione, la galleria Dario Ghio è un invito a esplorare e apprezzare la bellezza senza tempo degli oggetti del passato.

foto 1 + 2)
Titolo: Andata al Calvario, Germania 1616 ca.
Autore: Hans Heinrich Wagner attr.
Dimensioni: h. 30,3 x 22,8 cm.
Descrizione: Placca in argento fuso, sbalzato e cesellato raffigurante la salita di Gesù al Calvario, Germania 1616 ca. attribuita al maestro argentiere Hans Heinrich Wagner, attivo nei primi decenni del XVII sec. 

foto 3 + 4 + 5)
Titolo: Tabacchiera in oro e smalti policromi, Svizzera fine XVIII secolo.
Autore: orefice Moynier & F. Pittard, una tra le più celebri famiglie di orefici smaltatori operanti a Ginevra fino al 1835
Dimensioni: h. 3 x l. 8,2 x p. 6 cm. – Peso 146 gr.
Descrizione: Tabacchiera ovale in oro cesellato, smalti policromi, coperchio, fondo e contorni interamente decorati da raffinate scene di genere bucolico, con animali e vedute campestri.

foto 6)
Titolo: Leone in pietra di Huamanga, Perù XVII secolo.
Dimensioni: h. 13 x 19 cm.
Descrizione: Scultura in pietra di Huamanga raffigurante un leone accucciato, lavorata a tutto tondo e con tracce di policromia originale. Questa tipologia di manufatti, realizzati con la particolare pietra di origine vulcanica nota come alabastro delle Ande, risalgono alla seconda metà del XVI secolo. In questo periodo, le cave di estrazione di questa singolare pietra, situate nella città di Huamanga nella regione di Ayacucho a sud del Perù, iniziarono la loro attività di scavo. Questo sviluppo coincise con l’insediamento dei Gesuiti spagnoli nella regione, che influenzarono notevolmente la produzione artistica locale.